Bando Servizio Civile 2019 – Centro Arcobaleno

Bando per la selezione di volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale nella Regione Campania

Cooperativa sociale Ifocs codice ente NZ07001 – codice sede 126219 Progetto “Il piccolo arcobaleno 2” – codice progetto R15NZ0700119105341NR15

Scadenza ore 14.00 di giovedì 17 ottobre 2019

Progetti di Servizio Civile –
Modalità di presentazione delle domande di partecipazione

1. Cos’è il Servizio Civile?
Come scritto sul sito www.serviziocivilecampania.it (dove è possibile trovare tutte le informazioni necessarie), il Servizio Civile nazionale viene istituito con la Legge 64/2001 ed è inteso come libera opportunità di cittadinanza attiva: concorrere alla difesa della Patria (dovere sancito dall’art. 52 della Costituzione), non con mezzi ed attività militari, ma attraverso la condivisione di valori comuni fondanti l’ordinamento democratico. Una difesa “civile” della Patria nella forma non armata, nonviolenta e pacifista, da interpretare in senso moderno, attribuendo alla Patria il significato più autentico ed attuale, in virtù della sua evoluzione storica, normativa e culturale. Il concetto di Patria riassume in sé i principi, i valori e le istituzioni democratiche previste dalla carta Costituzionale ed investe anche il rapporto tra il cittadino e le istituzioni: un rapporto che si concretizza quotidianamente nei campi dell’assistenza, della protezione civile, dell’educazione e promozione culturale, della tutela dell’ambiente, del patrimonio artistico e culturale, della pace (sono i settori in cui vengono realizzati tutti i progetti).
Il servizio civile ha normalmente una durata annuale (12 mesi) e prevede almeno 30 ore settimanali di attività, ossia un impegno complessivo di 1.400 ore annuali, articolate su cinque o sei giorni a settimana, secondo quanto previsto dallo specifico progetto. Nell’anno, si ha diritto a 20 giorni di permessi e a 15 giorni di malattia. Durante il servizio è prevista una indennità mensile di 439,50 euro netti.
Occorre ricordare che il servizio civile non è considerato rapporto di lavoro, perciò una volta in servizio, il volontario non sarà un “dipendente”, ma un giovane che – consapevolmente – vive la sua esperienza per sé e per gli altri, e che si esercita ad essere sempre più un cittadino attivo.

2. Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile Nazionale?
Possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda, abbiano i seguenti requisiti:
– aver compiuto 18 e non superato 28 anni di età (28 anni e 364 giorni al momento della presentazione della domanda);
– essere cittadini italiani (oppure cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea oppure cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti);
– non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

3. Esclusioni
Non possono presentare domanda di partecipazione: 
– gli appartenenti ai corpi militari e alle forze di Polizia;
– i giovani che abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che lo stiano prestando ai sensi della legge n. 64 del 2001, nonché coloro che alla data di pubblicazione del bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani e per l’attuazione del progetto sperimentale europeo IV04ALL;
– i giovani che abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi;
– i giovani che non hanno compiuto 18 anni o superato i 29 anni.
Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l’aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo Garanzia Giovani o aver interrotto il servizio civile nazionale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente originato da segnalazione dei volontari.

4. Per quanto tempo devono essere posseduti questi requisiti?
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione delle domande e mantenuti sino al termine del servizio, ad eccezione dei limiti di età.

5. Dove posso leggere tutte le informazioni relative al bando?
Nella sezione “Selezione volontari” del sito nazionale (www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari) ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando.
È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando pena l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti.

Per facilitare la partecipazione dei giovani al Bando volontari e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha realizzato il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore (nel sito è presente anche una sezione FAQ con risposte alle domande più frequenti).

6. Come si presenta la domanda di partecipazione?
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DomandaOnLine (DOL), occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema esclusivamente attraverso SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Se non ne hai già una, ottieni una identità digitale SPID, almeno di livello 2, scegliendo tra uno degli otto provider ufficiali che trovi nel sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale: www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid.

La domanda di partecipazione va presentata esclusivamente online tramite la piattaforma DOL (https://domandaonline.serviziocivile.it/). Non è più possibile presentare le domande a mano o tramite posta, come era previsto negli anni precedenti.

Per presentare la propria domanda per il progetto del Centro Arcobaleno, si deve accedere alla suddetta piattaforma per la DomandaOnLine (DOL) e cercare il Progetto “Il piccolo arcobaleno 2” – codice progetto R15NZ0700119105341NR15.
Vanno poi compilate 3 sezioni: Progetto, Dati e dichiarazioni, Titoli ed esperienze. Si deve allegare il proprio curriculum. ATTENZIONE: SI PUO’ PRESENTARE SOLO UNA DOMANDA.

Dopo aver presentato la domanda, si deve attendere la mail di avvenuta ricezione (entro 24 ore).
ATTENZIONE: UNA VOLTA PRESENTATA NON SI PUO’ PIÙ RITIRARE LA DOMANDA.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

7. Per avere informazioni relative al progetto del Centro Arcobaleno?
La Cooperativa sociale Ifocs, nell’ambito del bando di servizio civile universale per la selezione di 39.644 volontari, da impiegare in progetti di servizio civile universale in Italia, seleziona complessivamente n.8 volontari da impiegare nel Progetto “Il piccolo arcobaleno 2”, che si realizzerà nel Centro Arcobaleno – Via Cumana, 48 – Fuorigrotta – Napoli.
Per conoscere le attività previste, si allega scheda di sintesi del progetto.
Per contatti con la segreteria del Centro Arcobaleno: tel. 081.19185304 (lun, mer, gio, ven – dalle ore 16 alle ore 18; mar – dalle ore 11 alle ore 13).

****

Bando 2019 per il servizio civile su: 

Sito nazionale: www.serviziocivile.gov.it
Sito regionale: www.serviziocivilecampania.it
Faq: www.scelgoilserviziocivile.gov.it/faq-home/

Leave A Comment